Diarrea

Le 10 regole da seguire

Chi si reca nella aree ritenute a maggior rischio igienico sanitario, deve porre particolare attenzione nell'evitare alimenti e bevande che potrebbero essere contaminati.

Per saperne di più
Le 10 regole da seguire - Diarrea  - YOVIS VIAGGIO
Per la DIARREA DEL VIAGGIATORE, la PREVENZIONE è veramente fondamentale.

Assumere probiotici

Quando la flora batterica subisce alterazioni  (ed è il caso indubbio dei viaggiatori, esposti a sbalzi climatici ed igienici non indifferenti, specie per coloro che si recano in Paesi in via di Sviluppo), l'assunzione di probiotici si rivela strategica nella prevenzione.

Chi viaggia è sottoposto ad un repentino e radicale cambiamento del tipo di microrganismi presenti abitualmente nel tratto gastrointestinale, capaci di superare i meccanismi di difesa individuali. L'infezione può essere causata da numerosi agenti patogeni: batteri, virus, parassiti. I probiotici sono ingredienti alimentari composti da batteri vivi. Somministrati in quantità adeguata, si rivelano utili proprio nel rafforzare le difese, per il recupero di situazioni in cui viene alterata la flora batterica intestinale. 

Rispettare rigorose norme igieniche alimentari

Quando siamo in viaggio, non dimentichiamo di:

  1. Bere acqua purificata o, se imbottigliata, addizionata di anidride carbonica.
  2. Mangiare cibi ben cotti e serviti molto caldi (vale a dire, appena preparati).
  3. Mangiare frutta dalla buccia spessa, sbucciandola da sé ed evitando le macedonie già pronte.
  4. Evitare insalate di verdure crude, specie se a base di vegetali in foglia.
  5. Non utilizzare mai ghiaccio, nemmeno nelle bibite alcoliche.
  6. Consumare latte e latticini solo se si è ben sicuri che siano stati pastorizzati.
  7. Evitare i molluschi e tutto il pesce crudo o poco cotto, anche se con limone, lime o aceto.
  8. Evitare per quanto possibile il cibo venduto nei baracchini lungo le strade.
  9. Asciugare prima di bere l'esterno delle lattine messe a refrigerare nel ghiaccio o nell'acqua.
  10. Usare acqua purificata anche per lavarsi i denti e prendere medicinali.